Bando Gori. Pesante tegola durante la campagna elettorale

 

Lo avevamo denunciato con due comunicati stampa, il 31 marzo e il 4 aprile, che quel bando andava fermato, e nel caso non fosse bastato, avevamo segnalato al consiglio nazionale dell’ordine degli ingegneri, che i requisiti richiesti erano discriminatori nei confronti di alcune categorie professionali.

È arrivata, infine, la notizia dell’avvio del procedimento di annullamento in autotutela, promosso direttamente dall’amministrazione comunale, in pratica il Comune di Spoleto smentisce sé stesso confermando le nostre intuizioni di poco più di 25 giorni fa.

Esprimiamo soddisfazione per aver svelato le innumerevoli irregolarità insite nel concorso che caparbiamente il Comune intendeva svolgere ,come si evince dalla spudoratezza con cui l’assessore Profili ribatteva alle nostre obiezioni e perplessità in merito alla correttezza ed alla opportunità di indire a fine mandato un concorso di tal fatta.

Il nostro tentativo è stato di evitare la nomina in extremis di un nuovo dirigente a spese dell’amministrazione entrante, e probabili futuri contenziosi legali, e il tutto sarebbe andato ad aggravare ulteriormente il bilancio non propriamente florido del nostro Comune senza che nessuno dei nostri politici, consiglieri, aspiranti sindaci battesse ciglio.

Questa vicenda arriva come un tegola sull’amministrazione uscente e sui candidati a Sindaco che afferiscono a quell’area. Bececco e Laureti in prima persona, ma anche De Augustinis che eredita le azioni della passata amministrazione avallate dai suoi sostenitori, dovranno fare ora i conti e giustificare quanto avvenuto.

Ci piacerebbe capire cosa si intende quando tra le prime attitudini per governare si parla di competenza.

Chi è stato incompetente in questa vicenda?

Autore: admin

Condividi su

Questo sito utilizza i cookie per il corretto funzionamento, continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi