Dove erano le scuole sorgeranno palazzi

21/04/2017 di Spoleto a 5 Stelle Nessun commento »

Siamo contenti di aver sollecitato una qualche risposta sui tanti interrogativi che rimangono aperti sulla “questione scuole”. Per averne, questa è la prassi, siamo dovuti finire sui giornali e sui social perché, né con le interrogazioni a risposta scritta, né in Consiglio Comunale, abbiamo ricevuto rispostebasta guardare questo video per capire quanto incompleta, vaga e fuorviante sia stata la replica del Sindaco sul tema scuole.

Ma andiamo per ordine, evidenziando tutte le contraddizioni.

POLO SCOLASTICO
Sul comunicato stampa il Sindaco ci scrive che “entro giugno è previsto comunque l’inizio dei lavori come specificato in un’apposita ordinanza“. Ma da quanto ci scrive in risposta all’interpellanza risulta che “è stato approvato il progetto definitivo dal punto di vista paesaggistico, ma NON RISULTA effettuata la redazione del progetto esecutivo, in quanto la Provincia non ha reperito i necessari finanziamenti“.
Sempre sul polo scolastico il Sindaco afferma che la zona dove era sita la Dante Alighieri è “caratterizzata da potenziali fenomeni franosi“, allora perché nella risposta scritta alla nostra interpellanza scrive “la destinazione delle aree e degli stabili delocalizzati sarà ad uso residenziale“? Costruirete su un’area franosa Signor Sindaco?

QUESTIONE DEMOLIZIONE ALTRI COMUNI
Fabrizio Cardarelli, nello stesso comunicato sopracitato, dichiara: “Le considerazioni che riguardano la demolizione delle scuole e che tirano in ballo realtà come Foligno e Giano – considerazioni inesatte e frutto di scarsa conoscenza della reale situazione – mi sembrano delle vere e proprie battute di spirito piuttosto che domande o proposte degne di seria considerazione.” Nessuna battuta di spirito Sindaco, ma una richiesta di chiarimento che lei deve a tutta la città. Soprattutto in considerazione delle affermazioni sopra.

CONFERMATE LE NON RISPOSTE
Il resto del suo comunicato conferma che ad oggi non conosciamo quale sia il futuro delle scuole a Spoleto, che lei non ha ricevuto risposte certe dagli enti competenti e che probabilmente le stime fatte, ad esempio sui moduli abitativi per ricollocare gli studenti della Toscano, saranno riviste.

CHI MANCA ALL’APPELLO
Nel suo comunicato i bambini del Nido Carillon, trasferiti nel Nido di Viale Martiri, non vengono nemmeno menzionati. Questo a riprova del fatto, se ce ne fosse ancora bisogno, di quanto poco contino per lei certi servizi per l’infanzia. Sono bambini di serie B? Ci dice che fine farà quel servizio Signor Sindaco? Cosa avete in serbo?

I BILANCI COMUNALI PARLANO CHIARO
Vede, avremmo potuto discutere di tutto questo in Consiglio Comunale o in una commissione, ma lei ha preferito farlo sui giornali. La invitiamo a partecipare ai nostri prossimi eventi sulla Progettazione Europea, magari insieme si potrebbe racimolare qualche soldo in più rispetto a quelle briciole che avete messo in bilancio da destinare alle nostre scuole.

PS. Ricordiamo al Sindaco Cardarelli che il nostro Gruppo Consiliare si chiama MoVimento 5 Stelle e non Spoleto 5 Stelle come ha scritto oggi nel suo comunicato stampa.

Lascia un Commento

Questo sito utilizza i cookie per il corretto funzionamento, continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi