I nostri interrogativi sulle scuole di Spoleto

interrogazioneA pochi giorni dell’apertura delle iscrizioni scolastiche per l’anno 2017-2018, i tanti interrogativi sulle scuole di Spoleto sorti dopo i vari eventi sismici non sono ancora stati sciolti.
Più e vari annunci sulle soluzioni intraprese e sulle prospettive future hanno contribuito a rendere ancora più incerte le informazioni tra la popolazione.

Non ultime le dichiarazioni del Sindaco durante lo scorso Consiglio Comunale relativamente a ulteriori sopralluoghi avvenuti presso le strutture della media Dante Alighieri e della scuola materna di Viale Martiri, per le quali, da come lasciato intendere dal Sindaco stesso anche se non ne ha fornito gli esiti, sembrerebbero esserci nuovi scenari rispetto alla piena inagibilità finora appurata.

In questo contesto, chiediamo pertanto che siano messe per iscritto delle risposte e chiediamo di poter avere documentazione che comprovi, ad esempio, l’esistenza di un progetto per la costruzione di strutture antistismiche per queste scuole entro settembre 2017, come più volte annunciato e promesso dalla Giunta davanti a genitori e sedi Istituzionali.
Chiediamo inoltre di conoscere la destinazione degli alunni iscritti alle scuole che hanno subito un trasferimento e di riferire il tutto in Consiglio Comunale, tutto come richiesto dalla Mozione votata all’unanimità.

Di seguito il testo della nostra interrogazione a risposta scritta.

Oggetto: interrogazione risposta scritta su dichiarazioni del Sindaco relative al futuro delle scuole dopo gli eventi sismici e su prossima collocazione degli studenti iscritti

APPURATO
– Che, dopo gli eventi sismici del 24 agosto e del 30 ottobre, sono risultati completamente inagibili la scuola media Dante Alighieri e la scuola Materna Prato Fiorito;
– Che la scuola materna di Eggi, la scuola elementare Francesco Toscano, scuola elementare San Giovanni di Baiano risultate parzialmente inagibile,
– Che, pertanto, gli alunni iscritti sono stati temporaneamente ricollocati in diverse sedi,

CONSIDERATO
– Che il Sindaco ha annunciato la costruzione di nuove scuole antisismiche durante l’incontro con il Comitato Scuole Sicure avvenuto in data 1 Dicembre 2016 come riportato dallo stesso Comitato “Il sindaco ha esordito presentandoci due progetti da realizzare nell’immediato che prevedono: il coinvolgimento dell’architetto Moretti della protezione civile e il Commissario straordinario per il terremoto Vasco Errani , insieme anche ad un finanziamento da parte della Fondazione Carispo, per la costruzione di una scuola di acciaio e cemento prefabbricata e antisismica nell’area di San Paolo, tra L’Istituto alberghiero e l’Ospedale, che dovrebbe, entro settembre 2017”,
– Che tali affermazioni sono state confermate dal Sindaco anche in Consiglio comunale nonché messo per iscritto nella mozione votata all’unanimità nel Consiglio comunale in data 19 novembre 2016 con la quale si impegna il Sindaco e la Giunta a “ricostruire/adeguare gradualmente in modalità completamente antisismica le strutture scolastiche di competenza comunale […]” e ad “effettuare studi di fattibilità finalizzati a individuare le aree da destinare a nuovi plessi scolastici”;

EVIDENZIATO
– Che durante il Consiglio comunale svoltosi in data 28.12.2016 il Sindaco ha riferito che, circa 20 giorni fa, le strutture della media Dante Alighieri e della materna Prato Fiorito sono state oggetto di ulteriore sopralluogo effettuato, stavolta, dai tecnici ReLuis, Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica (ReLUIS) coordinato dalla Protezione Civile;
-Che, tuttavia, in tale sede il Sindaco non ha reso noti i risultati del suddetto sopralluogo ma lasciato intendere tuttavia che questi tecnici avrebbero suggerito di fare degli interventi interni a queste strutture,

VISTO
– Che ad oggi non si è dato seguito ai punti elencati dalla mozione votata in data 19 dicembre 2016;

CONSIDERATO
– Che sono imminenti le iscrizioni all’anno scolastico 2017-2018 (dal 16 gennaio al 6 febbraio 2017);
– Che, pertanto, genitori e famiglie continuano a vivere in uno stato di assoluta incertezza rispetto a quale sarà il prossimo futuro delle scuole di Spoleto;

TUTTO CIO’ PREMESSO, si interroga il Sindaco e l’Assessore competente su quanto segue:
1) quale sia ad oggi lo stato dell’arte sul progetto di costruzione di nuove scuole antisismiche come annunciato in più dichiarazioni, ovvero quale sia la documentazione a supporto di tale progetto;
2) Come e dove saranno collocati gli studenti iscritti o che si iscriveranno alle scuole al momento completamente o parzialmente inagibili.

Elisa Bassetti – Capogruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle Spoleto

Autore: Spoleto a 5 Stelle

Condividi su

Questo sito utilizza i cookie per il corretto funzionamento, continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi