SINDACO DI SPOLETO OPPURE SINDACO A SPOLETO? QUESTO È IL PROBLEMA.

Mancano meno 15 giorni alla chiusura delle liste elettorali e viene da chiedersi: ma quanto tempo vi serve per progettare spoleto?

Il quadro politico di Spoleto si sta delineando e parla chiaro: a fine Aprile, a meno di 50 giorni dalle elezioni, siamo in una situazione incredibile. Solo il MoVimento 5 Stelle ha definito lista e candidato sindaco da oltre un mese, ed è in fase di ultimazione il programma elettorale, un progetto condiviso sintesi di anni di lavoro proposte e soluzioni, fuori e dentro i consiglio comunale.

Gli altri? buio totale.

A circa 15 giorni dalla chiusura delle liste NESSUN’altra forza politica ha definito liste e men che meno candidato Sindaco.

Non si possono immaginare i prossimi 5 anni in così poco tempo. Non si può progettare il futuro in poche ore. Sopratutto se passate alla ricerca spasmodica di un candidato Sindaco che abbia una caratteristica fondamentale: che ti faccia vincere le elezioni e NON come dovrebbe essere una figura di spessore con una idea di città in testa ben definita e intorno alla quale tutti i consiglieri candidati si stringono.

Niente di tutto questo.

Rinnovamento gioca a briscola con se stesso e non sa decidere se correre da solo, alleato al centrodestra, oppure apparentato con il centrosinistra. Il centrosinistra, o meglio il PD, brancola nel buio cercando di essere reattivo a tutti gli stimoli che gli si presentano, anche quelli più irricevibili ed estremi. Il centrodestra, infine, cerca di organizzare il mucchio selvaggio con liste civiche e chiunque altro non sappia dove posizionarsi.

In tutto questo per Spoleto c’è un solo porto sicuro: il M5S. La prima forza politica della città, quasi il 30% e 6.169 voti alle politiche del 4 marzo, parla poco e fa molto. Il M5S è al lavoro, a pieno ritmo, per un programma concreto e ben studiato che può permettere a questa città di risorgere dopo anni di “medioevo” politico e sociale. Per governare una città complessa come la nostra bisogna pensarla e definire nel dettaglio azioni di rinascita di tutto il tessuto economico sociale e ambientale cittadino. Mentre noi facciamo, gli altri accendono caminetti in piena Primavera, ma Spoleto ha bisogno di fatti e non di accordi su apparentamenti, assessorati, candidati e poltrone.

Il M5S Spoleto è fatto da cittadini normali, competenti e preparati, che si mettono a disposizione del Bene Comune lavorando con e per gli altri cittadini con cui condividono il luogo dove hanno scelto di vivere. Uomini e Donne che senza mediazioni e compromessi al ribasso hanno già pronta la squadra di governo e il programma delle cose da fare.

Negli anni abbiamo visto come questa città è stata usata dalla politica e dalla voglia di poltrone e non abbiamo visto un progetto fatto d’amore per Spoleto. È’ arrivato il momento di scegliere altro per questa città, di vedere un’impresa per Spoleto fatta di idee concrete orientate allo sviluppo economico, culturale, turistico, ambientale e sociale.

I cittadini di Spoleto a questo punto hanno un compito semplice, ma sostanziale, scegliere tra chi vuole fare il Sindaco di Spoleto e chi vuole fare il Sindaco a Spoleto per poi puntare a mantenere altri incarichi, e altri gettoni, o peggio ancora mettersi in luce per poltrone future. M5S, Il futuro che fa la differenza…

Autore: admin

Condividi su

Questo sito utilizza i cookie per il corretto funzionamento, continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi