Variazione di Bilancio: perché il M5S ha votato NO

noIl Consiglio Comunale del 29 dicembre è stato chiamato a votare una variazione di bilancio per €605.000 per spese correnti e di €1.000.000 in conto capitale come trasferimento concesso dalla Regione per la gestione dell’emergenza terremoto.

Durante i lavori dell’apposita commissione ho chiesto che potessero essere messi a disposizione dei Consiglieri, quali documenti necessari per valutare la votazione in atto, i modelli compilati predisposti dalla Regione per richiedere tali somme.
Credo sia fondamentale arrivare ad un voto su una variazione di bilancio consapevoli di ciò che si va a votare. È responsabilità e dovere dell’amministratore conoscere come sono stati spesi i soldi e come saranno spesi in futuro. Altrimenti, quale rimane il nostro ruolo? Votare alla cieca, stare zitti e far finta che vada tutto bene?

I documenti che ho richiesto sono arrivati nel tardo pomeriggio. Purtroppo, tra questi, quelli inerenti le spese previste in conto capitale venivano riportate su un foglio excel in maniera molto approssimativa tanto che la somma totale dava come risultato €900.730.00 anziché 1 milione (una differenza di circa 100 mila euro), e mancava il corrispettivo in cifre di 3 voci in elenco (Materna di Eggi, Materna di Protte, Intervento Torre Palazzo Comunale) segno, appunto, che il lavoro di previsione della spesa di 1 milione era quantomeno incompleta. Tengo a specificare che tutto ciò per me rappresenta la manifestazione di un vuoto politico di base nella programmazione degli interventi e nelle decisioni, non una mancanza degli uffici tecnici che agiscono in funzione di una direttiva politica.

Altre voci erano da chiarire ed approfondire. Per esempio: €720.000 di “Pronti interventi richiesti” (nello specifico di cosa parliamo?), per non parlare delle piccole cifre intorno ai 5.000 euro per le scuole di Villa Redenta, Morro, Materna di S. Giovanni di Baiano.

In Consiglio Comunale, ho chiesto che fossero spiegati i criteri e i parametri che avevano portato a questo conteggio e perché, allo stesso tempo, mancavano ancora delle cifre. Purtroppo erano assenti gli Sssessori Loretoni e Castrovillari, assente anche il Dirigente Mastroforti, mentre il Dirigente Gori è uscito dopo l’illustrazione della pratica. In definitiva il Sindaco è intervenuto per dire che era impossibile fare i conti in quel momento.

Pertanto, proprio per il senso di responsabilità e dovere che un Consigliere all’opposizione ha, di fronte a:
1) l’incompletezza della documentazione fornita in commissione,
2) l’incompletezza della documentazione posta a votazione,
3) la mancanza di spiegazioni e chiarimenti nonostante le richieste,
ho espresso, come portavoce M5S, un voto contrario; l’unico voto possibile.

Elisa Bassetti – Portavoce MoVimento 5 Stelle Spoleto

Autore: Spoleto a 5 Stelle

Condividi su

Questo sito utilizza i cookie per il corretto funzionamento, continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi